Il potere delle parole: gli esercizi per riprogrammare l’inconscio

Super coscienza
Super coscienza

Quando, per la prima volta, praticai Ananda Yoga, rimasi un pò spiazzato perché iniziammo la lezione con le affermazioni per la supercoscienza di Paramhansa Yogananda.

“Sono desto e pronto, sono desto e pronto, sono desto e pronto” – questa è la prima di una serie di affermazioni che si ripetono a voce alta, prima di iniziare una lezione di Ananda Yoga. In realtà sono esercizi composti da movimenti a cui si associano alcuni precise frasi (positive) per stimolare la supercoscienza e riprogrammare l’inconscio.
All’inizio rimasi un po’ perplesso e percepivo un certo contrasto interiore, sentivo la mia mente che mi bloccava, ma poi decisi di lasciarmi andare e presto tutto fluì.
Già il fatto di essere riuscito a fare qualcosa che la mia mente rifiutava, mi dava una certa soddisfazione, ma dopo poche lezioni iniziai a percepire i veri benefici di questi esercizi.

In breve, queste affermazioni per la coscienza sono frasi positive che hanno lo scopo di ri-educare l’inconscio con precisi messaggi che vanno a stimolare la coscienza in profondità. In questo articolo ti descriverò gli esercizi, ma prima introduciamo il discorso parlando della relazione tra il pensiero e la realtà e di come le affermazioni possano modificare l’inconscio.

Il pensiero crea la realtà

Dovremmo prestare molta attenzione ai nostri pensieri e alle nostre parole, perché è proprio attraverso il pensiero che creiamo la nostra realtà.
Del grande potere della mente e della relazione tra la mente e la realtà materiale ne sono diventano consapevole con il tempo. Capii che non ero “colui che pensa” e iniziai ad osservarmi. Quando riuscivo a riconoscere degli schemi inconsci della mia mente, cercavo di essere presente e non reagire in modo automatico, ma sempre con più consapevolezza.

Ad esempio, ho imparato a non dire più frasi del tipo: “Non ce la faccio” o “E’ impossibile”. Questo è un messaggio preciso per il nostro inconscio, che inevitabilmente creerà quella realtà, poiché noi abbiamo inviato un ordine preciso, ovvero che è impossibile farcela.
Se non sei presente a te stesso e non diventi cosciente di questo, continuerai a programmare il tuo inconscio in modo inconsapevole. Così, quando ti troverai a vivere quell’esperienza che pensavi di non riuscire a superare, sarà proprio così, non ce la farai perché inconsciamente ti sei auto-sabotato.

Sai che tutto è energia, quindi anche i pensieri stessi sono una forma di energia che ha una determinata frequenza e vibrazione, e attraverso essi attrarrai nella tua vita ciò che vibra a quella determinata frequenza (la famosa legge di attrazione che in realtà si chiama Legge di Risonanza).
Quello che possiamo fare è imparare ad essere consapevoli di queste leggi e iniziare a nutrirci di pensieri in grado di elevare la nostra coscienza e la nostra vibrazione.

Leggi anche:  Cosa fai adesso che ti sei illuminato?

Se i pensieri (che derivano dalla coscienza) creano la realtà, allora possiamo cambiare la nostra realtà attraverso la mente? Ebbene SI!

Ora domandati: faccio più pensieri positivi o negativi ? Pronuncio più frasi positive o più frasi negative ? Ne sono consapevole ?

Noi essere umani siamo co-creatori dell’Universo ma la maggior parte di noi ha ceduto il proprio potere e la propria responsabilità all’esterno, a qualcun altro fuori da Sé. Il lavoro da fare è sempre interiore.
Che sia una persona, un sistema, un ideologia o una divinità, la trappola in cui cadiamo è sempre quella: ci percepiamo come separati dal tutto e viviamo nella dualità della nostra mente.

Tutto appartiene alla Coscienza

“Tutto il mondo che vedi, tutto ciò che definisci universo, che credi essere «la» realtà, cioè qualcosa che ti hanno insegnato a situare fuori dalla tua Coscienza, in realtà si trova dentro la tua Coscienza, è qualcosa che viene creato dal tuo sistema percettivo.
I tuoi sensi ti fanno vedere qualcosa che tu credi là fuori, un mondo di immagini, di suoni, di forme, di colori, di materia, un mondo interamente generato dal tuo sistema percettivo che rileva dati sensoriali, dal tuo cervello che li elabora, dal tuo sistema nervoso che li trasmette, dalla tua mente che attribuisce loro significati.
Di fatto, la percezione è un evento di natura esclusivamente psichica e soggettiva, è qualcosa che avviene nello spazio interiore di ogni individuo.”

Tratto dal libro:

Avrah Ka Dabra - Creo Quel che Dico Avrah Ka Dabra – Creo Quel che Dico
Vivere una vita felice risvegliandosi al Momento Presente
Dario Canil
Compralo su il Giardino dei Libri

Ho scelto questo passaggio perché ci riporta immediatamente ad una dimensione interiore, dove percepiamo intimamente che Tutto è dentro di noi. Questo è tutto ciò che esiste e nulla esiste al di fuori di questo, poiché è la coscienza che genera la materia.

Ora, è giunto il momento di comprendere chi sei veramente e uscire dall’illusione di essere “colui che pensa”. Sappi che il tuo vero potere è enorme e ogni cellula del tuo corpo ti ascolta e ti obbedisce, così come tutto l’Universo… che tu ne sia consapevole o meno.
Oggi molti ricercatori lo hanno anche dimostrato: l’intenzione modifica la realtà, così come il nostro corpo e tutto ciò che ci circonda.
Ad esempio, sono ormai famosi gli esperimenti con l’acqua di Masaru Emoto, in cui il ricercatore giapponese dimostrò come pensieri e parole con differenti vibrazioni sono in grado di modificare in modo differente la struttura molecolare dell’acqua (che riesce a memorizzare tali informazioni). Interessante, vero!
Se vuoi approfondire, ecco l’esperimento di Emoto sulla memoria dell’acqua che ho provato a fare io.

Oramai anche la scienza, grazie alla fisica quantistica, ha aperto nuovi scenari di comprensione sulla relazione tra i pensieri e la materia, confermando una visione che – finora – era stata prerogativa di percorsi filosofici e spirituali. Se vuoi approfondire ti consiglio alcuni video per approfondire.

Leggi anche:  Impara a meditare e scopri i benefici della meditazione

La supercoscienza

Potremmo definire la supercoscienza come la vera fonte di tutta la consapevolezza, a tal proposito Swami Kryananda la paragona al cielo infinito con le sue infinite stelle.
E’ un livello superiore di coscienza dal quale provengono intuizione e ispirazione, è il regno dove la nostra essenza trova pace e gioia infinita.
La supercoscienza è il nostro stato originario e l’unico possibile. Il livello conscio e inconscio sono solo stati in cui viene “filtrata” la supercoscienza, portandola ad un livello inferiore.

Per ritornare in questo stato è possibile utilizzare la meditazione, che ci permette di “rientrare” in questo naturale stato di coscienza, che dovrebbe essere la nostra condizione “normale”!
Ma ora non approfondiremo la meditazione, piuttosto alcuni esercizi che ci predispongono meglio a questa pratica.

Gli esercizi e le affermazioni per la coscienza

Per predisporsi nelle condizioni ideali alla meditazione o alla pratica dello yoga, Paramhansa Yogananda ideò alcuni esercizi associandovi precise frasi positive per rafforzare l’impatto delle parole sulla mente, condizionando positivamente l’inconscio.

Ecco la sequenza degli esercizi con le affermazioni:

  1. Cammina vigorosamente sul posto, sollevando le ginocchia e muovendo le braccia avanti e indietro. Afferma: ”SONO DESTO E PRONTO, SONO DESTO E PRONTO, SONO DESTO E PRONTO…”
  1. Estendi vigorosamente le braccia ai lati, poi avanti e infine sopra la testa, affermando: ”SONO POSITIVO! ENERGICO! ENTUSIASTA!”
  1. Colpisci lievemente con le nocche delle dita gli avambracci e la parte alta delle braccia, prima con la mano destra chiusa a pugno, poi con la sinistra affermando: “SONO MAESTRO DEL MIO CORPO! SONO MAESTRO DI ME STESSO!”. Ripeti l’esercizio diverse volte.
  1. Strofina le braccia, gambe, petto e le altre parti del corpo, affermando: “SVEGLIATEVI, GIOITE CELLULE DEL MIO CORPO!”
  1. Colpisci lievemente la testa con le nocche delle dita, affermando: “SII CONTENTA MENTE MIA! SII SAGGIA E FORTE!”
  1. Massaggia leggermente tutto il cuoio capelluto con la punta delle dita, affermando: “O FIGLI MIEI, SVEGLIATEVI!”

Se sei incuriosito e vuoi sperimentarli, puoi sempre provare a farli da solo/a, oppure provare una lezione di Ananda Yoga! Se vuoi conoscerlo meglio, ho scritto un articolo in cui ti racconto la mia esperienza con lo yoga e i benefici che ne ho tratto.

Risorse utili

Ti consiglio alcuni libri che possono ispirarti nel tuo percorso di crescita interiore.

Supercoscienza - Meditazioni Guidate Swami Kriyananda Supercoscienza – 17 Meditazioni Guidate su CD Audio
Risvegliarsi oltre i confini della mente
Swami Kriyananda
Compralo su il Giardino dei Libri
Gli Esercizi di Ricarica di Paramhansa Yogananda Gli Esercizi di Ricarica di Paramhansa Yogananda (DVD + Libro)
Fai ogni giorno il pieno di energia!
Paramhansa Yogananda, Jayadev Jaerschky
Compralo su il Giardino dei Libri
  • Paul

    Ciao Simone,sulla ‘quantistica’ forse riesco a pescare qualche info
    su onde o particelle,ecc,ma non subito .
    Yogananda in questo articolo è divertente,è una specie di PNL,ed
    entrambe parecchio rischiose . E’ vero che le cellule hanno della
    vitalità,poca . Ma invece di cercare di svegliare la…materia…che
    è…be è in uno stato troppo confuso per poter fare qualcosa .
    Meglio sarebbe Liberty la Vitalità in esse . Troppo logico o facile ?
    Il concetto è semplice,l’energia è bloccata da…parole,cioè pensieri .
    Dire ” svegliatevi ” o usare PNL,non cambiano le parole-pensieri,
    e nemmeno sbloccano l’energia . E’ metterci sopra dell’altro…
    Per gli altri concetti di Yogananda non li commento,sarebbe una
    faccenda che tocca l’Essere o Spirit . Gli amici del Maestro non
    me ne vogliano,tutti sono utili nella buona via .

    • Ciao Paul, in quella affermazione, “svegliatevi” è riferito ai pensieri più elevati che vengono stimolati a risvegliarsi. Yogananda ha sempre cercato di trasmettere il potere che hanno le parole e con le sue affermazioni ha sempre cercato di elevarci!

      • Paul

        Ho capito il tuo punto . Il Maestro Yogananda va bene
        ha cercato di elevarci . Come sai il Pensiero crea la materia,l’esperienza,e se questa è un brutto trauma,
        è necessario trovare la fonte,la nascita,cioè un
        Pensiero che ha messo in moto l’esperienza .
        Oppure essa resta con la sua energia bloccata .
        Questo in sintesi il mio punto . Se le cellule dormono…
        comprendi ? Be,il Maestro di sicuro insegnera anche
        me qualcosa . Forse conosci il tema Schiavisti e
        schiavi,come pensi che dominano ? Dividere noi,si
        e con cosa ? Conosco una lunghissima lista di
        questi gruppi,tutti asserviti…per rendere la Terra un
        inferno migliore…azz…quindi io prendo le varie scuole
        con riserva,con molta riserva . Si danno qualche
        bricciolo di verità,e dopo una vita…il risultato non
        cambia . Agiamo per il bene comune,è di valore .
        E possono farlo solo chi ha assaggiato l’altra
        realtà,un pezzettino di verità in se .

        —-Messaggio originale—-

        Da: “Disqus”

        Data: 27-nov-2016 9.29

        A:

        Ogg: Re: Comment on Il potere delle parole: gli esercizi per riprogrammare l’ inconscio

        a:hover,
        a:hover span {
        color: #1188d2!important;
        }

        .button-cta:hover {
        color: #ffffff!important;
        background-color: #1188d2!important;
        }

        .button-cta:hover span {
        color: #ffffff!important;
        }

        #outlook a {
        padding: 0;
        }
        body {
        width: 100% !important;
        }
        .ReadMsgBody {
        width: 100%;
        }
        .ExternalClass {
        width: 100%;
        display:block !important;
        }

        @media only screen and (max-device-width: 480px) {
        html {
        -webkit-text-size-adjust: 100%;
        }
        .content {
        width: 100%;
        }
        table {
        border-collapse: collapse;
        }
        h2.headline {
        font-weight: 700;
        font-size: 20px!important;
        margin-bottom: 5px;
        }
        .button-cta {
        display: block!important;
        padding: 0!important;
        }
        div.header {
        padding-top: 20px;
        }
        div.footer {
        padding-bottom: 20px;
        }
        }
        }

        p.mod-tools a:hover {
        color: white!important;
        background: #8c989f!important;
        }

        @media only screen and (max-device-width: 480px) {

        td.avatar,
        td.spacer {
        width: 38px!important;
        }

        td.avatar img,
        td.spacer img {
        width: 28px!important;
        }

        }

        –>

        “Ciao Paul, in quella affermazione, “svegliatevi” è riferito ai pensieri più elevati che vengono stimolati a risvegliarsi. Yogananda ha sempre cercato di trasmettere il potere che hanno le parole e con le sue affermazioni ha sempre cercato di elevarci!”

        Settings

        A new comment was posted on Visione Olistica

        Visione Olistica

        Ciao Paul, in quella affermazione, “svegliatevi” è riferito ai pensieri più elevati che vengono stimolati a risvegliarsi. Yogananda ha sempre cercato di trasmettere il potere che hanno le parole e con le sue affermazioni ha sempre cercato di elevarci!

        3:29 a.m., Sunday Nov. 27

        |

        Other comments by Visione Olistica

        Reply

        to Visione Olistica

        Visione Olistica’s comment is in reply to

        Paul:

        Ciao Simone,sulla ‘quantistica’ forse riesco a pescare qualche info
        su onde o particelle,ecc,ma non subito .
        Yogananda in questo articolo è divertente,è …
        Read more

        You’re receiving this message because you’re signed up to receive notifications about replies to disqus_zs7nCdwmX2.

        You can unsubscribe
        from emails about replies to disqus_zs7nCdwmX2
        by replying to this email with “unsubscribe”
        or reduce the rate with which these emails are sent by
        adjusting your notification settings.