Come aumentare la propria energia vitale

aumentare l'energia vitale
aumentare l'energia vitale

Come aumentare la propria energia vitale? Iniziamo a pensare in questi termini: tutto è energia, frequenza e vibrazione.

Non disperdere energia vitale

Essere in salute e pieni di energia dovrebbe essere il nostro stato naturale, ma a volte, anche in buono stato di salute, ci sentiamo addosso una “bassa vibrazione”.
Questo succede perché spesso sprechiamo energia o ce la facciamo sottrarre da cose e persone intorno a noi.
Infatti più che ad aumentare la nostra energia, quello che sarebbe meglio fare è eliminare ciò che la blocca ed elevare la nostra frequenza energetica.

Il primo “intervento” da fare per aumentare la nostra energia vitale, è quello di eliminare i blocchi e gli ostacoli che intralciano il fluire della nostra energia.
Spesso questi blocchi sono creati dalla mente e da emozioni negative che ci abbassano la vibrazione e ci fanno disperdere energia.

Come prima cosa, cerca di evitare le cose che ti sottraggono energia, ad esempio una’alimentazione sregolata, le emozioni negative, lo stress, etc…
Dobbiamo comprendere le cause che ci sono dietro e cercare di trasformarle. Questo lavoro di trasformazione interiore ci porterà gradualmente ad un livello di coscienza superiore, aumentando così la nostra frequenza energetica.

Stai attento anche ai “vampiri energetici”, a quelle persone o situazioni che ti abbassano la vibrazione. Riappropriati del tuo potere e ricorda che l’energia segue l’attenzione. Più metti attenzione ad una cosa, più la carichi di energia.

Oltre a non disperdere la tua energia, devi prenderti cura di te e puoi farlo in vari modi. Ricorda che tutto è collegato: quindi corpo, mente e spirito sono piani compenetrati. Per questo, ciò che succede su un piano ha effetto anche su gli altri.

Ora voglio condividere con te qualche buona abitudine che ho trovato utile per mantenere alta l’energia vitale e aumentare la propria frequenza vibratoria.

Corpo

Il corpo fisico è il tempio dell’anima ed è in stretta connessione con la mente e lo spirito.

Oltre al solito consiglio di una adeguata attività fisica, vorrei spostare la tua attenzione sull’alimentazione, che è strettamente legata alla qualità della vita.
Per cui, come prima cosa è importante assumersi la responsabilità della propria alimentazione. Passare dal verbo “mangiare” al verbo “nutrirsi”.
Come sapevano anche gli antichi, il cibo è energia, per cui la prima domanda che ti faccio è: qual è la qualità energetica del cibo che mangi?

Ricorda che siamo ciò che mangiamo!

“Nel mio percorso, man mano che acquisivo maggiore consapevolezza, mi venne spontaneo non nutrirmi più di carne e diventare vegetariano. Questa scelta per me è stata naturale e posso testimoniare che mi ha portato molti benefici. “

Non voglio dirti che devi essere vegetariano, ma vorrei che capissi che il cibo è energia. Pensa all’energia di una mela appena colta o di pezzo di carne morta e poi cotta abbrustolita. Non hanno la stessa qualità energetica, vero?
Per cui se vuoi aumentare la tua frequenza energetica, nutriti con alimenti che hanno una buona qualità energetica.
Oggi anche la medicina, grazie ai vari studi sull’alimentazione, ha confermato lo stretto legame che c’è tra la salute e alimentazione.

Inoltre, per colpa dell’inquinamento selvaggio, assumiamo insieme al cibo e l’aria tante sostanze che intossicano il nostro organismo.
Per cui, tenere pulito il tuo “tempio” è fondamentale se vuoi aumentare la tua energia vitale. Puoi disintossicarsi da queste sostanze usando prodotti naturali e superfood per alcalinizzare l’organismo e favorire il drenaggio di tossine e metalli pesanti.

Tra i vari organi, il fegato è quello che ha il ruolo fondamentale di espellere dall’organismo le sostanze tossiche, per cui è importante mantenerlo in salute e di tanto in tanto fare una pulizia epatica con rimedi naturali per depurare il fegato e le vie biliari.

Esistono molti rimedi naturali per aumentare la propria energia e per aiutare l’organismo nei momenti di difficoltà, tra questi dobbiamo sicuramente citare anche i fiori di Bach e gli oli essenziali, che agiscono in modo “sottile” ma molto profondamente.

Di fondamentale importanza per il nostro organismo sono anche gli enzimi che si occupano di tutti i processi biologici. Per mantenere i corretti livelli enzimatici ti consiglio un integratore dalle eccezionali qualità che contiene regolatori enzimatici creati con un particolare processo che permette a questi enzimi di essere altamente bio-disponibili.

Regulatpro Bio - Energetico 350 ml
350 ml
€ 48.9

Per la depurazione dalle scorie, e non solo, anche l’acqua ha un ruolo importante, direi vitale. Quindi bere la giusta quantità di acqua è basilare.
Oltre al benessere biologico e fisiologico, ti invito a scoprire gli esperimenti sulla memoria dell’acqua dove si dimostra come i pensieri influenzano l’acqua che è in grado di memorizzarne le informazioni.
Con l’occasione, ti ricordo che il nostro corpo è fatto circa all’ 80% di acqua!

Infine vorrei portare la tua attenzione al respiro. Spesso ce ne dimentichiamo ma è la linfa della nostra vita. Alla base di molte discipline e tecniche (ad esempio lo Yoga) ci sono proprio gli esercizi di respirazione, che anche da soli hanno grandi benefici, sia sul corpo che sulla mente. Il respiro aiuta a sciogliere le tensioni e a far fluire meglio l’energia.

Mente

La mente è uno straordinario strumento e noi abbiamo un potere infinito. Ma come abbiamo potere per creare, lo abbiamo per distruggere. Dobbiamo riuscire controllare la nostra mente e non esserne schiavi, agire inconsapevolmente fa disperdere energia.

Per poter diventare padroni di noi stessi dobbiamo scoprire chi siamo veramente e ritornare in contatto con la parte più profonda di noi. Per fare questo puoi aiutarti con la meditazione, uno strumento semplice ma straordinario. Se inizialmente trovi difficoltà puoi aiutarti anche con una meditazione guidata.

Ricorda che il pensiero (o più precisamente la coscienza) genera la materia. Fai attenzione alla qualità dei tuoi pensieri e togli l’attenzione dalle cose che ti sottraggono energia.

Oltre a nutrirci di alimenti, ci nutriamo anche e soprattutto di pensieri. Infatti, i nostri pensieri influenzano noi e la nostra vita, per cui esserne consapevoli e sviluppare pensieri armoniosi sarà fondamentale.
Hai mai sperimentato il potere delle affermazioni positive?

Il pensiero positivo ha effetti benefici – oramai è sapere comune – ma tu hai mai sperimentato questa tecnica per vedere se davvero le cose nella tua vita cambiano?  Il potere del pensiero e della parola è immenso e puoi usarlo consapevolmente per il tuo bene.
Ma ricorda che è la coscienza che genera il pensiero, per cui se vuoi cambiare profondamente i tuoi pensieri, il cambiamento dovrà avvenire a livello di coscienza.

Consiglio: cerca di fare attenzione ai trabocchetti come il giudizio o la lamentela perché ti fanno disperdere energia inutilmente!
Smettila di giudicare te stesso (e gli altri) e accetta le situazioni per quello che sono, non lamentarti, piuttosto sii più gentile e comprensivo. Osserva gli aspetti di te che non ti piacciono e che vorresti cambiare e abbraccia l’idea che puoi trasformarli.

La tua felicità dipende da te, è il tuo stato naturale, non permettere alla mente di offuscarla.

Per facilitare l’armonia nella mente deve esserci un certo equilibrio tra i due emisferi cerebrali. Puoi aiutarti con la musica, ti consiglio l’ascolto di mantra e musica a 432 Hz che ti aiuteranno a ri-armonizzare la mente e ad aumentare la tua frequenza energetica.

Guarisci la Tua Vita! - Il Tuo Coaching Con Louise Hay - 2 CD Audio Guarisci la Tua Vita! – Il Tuo Coaching con Louise Hay – 2 CD Audio
Louise Hay
Compralo su il Giardino dei Libri

Spirito

Le nostre qualità interiori sono spesso la parte che trascuriamo di più e questo ci allontana dal nostro vero Sé. Ma se iniziamo un percorso di consapevolezza o di ricerca interiore ci ricorderemo chi siamo e ci “ricolleghiamo” gradualmente alla sorgente della nostra energia divina.

Non pensare che sia complicato o “troppo spirituale”! Anche con la semplice meditazione possiamo riconnetterci interiormente e attingere da questa fonte di energia infinita e aumentare la nostra vibrazione!

Dobbiamo comprendere che siamo fatti di energia e quindi possiamo utilizzare strumenti che agiscono sul piano energetico.

Esistono diverse discipline, dall’agopuntura allo Yoga, ma anche pratiche energetiche come il Reiki, il ThetaHealing che ci possono aiutare a riequilibrare il nostro campo energetico e aumentare l’energia vitale.

Infine, ti voglio ricordare che tutte le strade che percorri portano sempre a Te, sono solo strade, non ne esiste una giusta per tutti, trova quella giusta per te.
Scopri l’infinito potere che è dentro di te e segui il sogno della tua anima.

Fai ciò che ti rende felice interiormente, allora attingerai alla fonte di infinita energia che è dentro di te.

Risorse utili

Ho preparato una selezione di libri che ti consiglio, sono stati utili nel mio percorso e spero possano esserlo anche per te.

Gli Esercizi di Ricarica di Paramhansa Yogananda Gli Esercizi di Ricarica di Paramhansa Yogananda (DVD + Libro)
Fai ogni giorno il pieno di energia!
Paramhansa Yogananda, Jayadev Jaerschky
Compralo su il Giardino dei Libri

Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Grazie!

CONDIVIDI
Avatar
Sono un'anima in cammino nella sua esperienza evolutiva, ricercatore indipendente, studioso della mente e dello spirito. In questa vita mi occupo di marketing online e ho unito queste competenze con la passione per la medicina olistica, la spiritualità e l'esoterismo in questo progetto, che ha lo scopo di condividere e promuovere risorse utili per la ricerca interiore, la crescita personale e il benessere psico-fisico.

6 Commenti

  1. Nell’articolo mi pare che sia mancato un punto fondamentale per la cosiddetta salute. La domanda che bisogna porsi è cosa produce energia nel corpo umano? Cibo ovviamente ma anche aria che respiriamo. Possiamo vivere anche 40 giorni senza mangiare, una settimana senza bere, ma solo due minuti senza respirare. Questo cosa ci dice? Che il respiro è la fonte primaria d’energia. Si pone poca attenzione al respiro, perché? Banalmente direi, perché si crede di saper respirare. Così si crede di saper pensare correttamente, camminare nel modo giusto. Attività costanti nel nostro vivere ma altrettanto costantemente trascurate per il medesimo motivo. Le si da per scontate, naturali. Così sarebbe se vivessimo in un contesto libero e naturale ma in realtà non è proprio così. Dunque l’accento deve ricadere su ciò che è importante. Sul respiro che tra l’altro modifica il nostro pensiero. Basta trattenerlo per qualche decina di secondi e si noterà che smettiamo quasi completamente di pensare. Allora? E’ in tal senso che se vogliamo conservare maggiormente la nostra energia per usarla dove vogliamo e non dove non serve è sul respiro che bisogna porre attenzione. Poi, successivamente, in maniera spontanea anche il pensiero si indirizzerà nella medesima direzione cioè in una vita più piena e attenta. Il solo peccato nel vivere è la noncuranza con cui viviamo. Non c’è altro.

  2. ciao voglio chiedere una cosa
    come fare a essere ottimisti quando c’è poca energia cioè intento disponibile? In questo caso i toltechi dicono di accrescerlo ma non so come fare

    • Ciao Fabio, dovresti comprendere il perchè non hai energia. Forse la disperdi, forse ci sono dei blocchi per cui non fluisce bene. Ci sono molti esercizi che puoi fare come i 7 tibetani o gli esercizi di ricarica di Yogananda etc… Come hai letto nell’articolo è importante l’alimentazione e quindi curare la parte fisica ma anche gli aspetti mentali e spirituali.

      • io sto cercando di combattere quelle abitudini che me la fanno perdere
        però quello che vorrei cercare di fare è ottenere il ricordo delle esperienze fatte quindi progredire in coscienza di se
        però l’energia la perdo in molti blocchi emozionali
        inoltre sto cercando di capire come funziona lo specchio cioè perchè mi dicono delle cose e come devo comportarmi

      • non devi combattere, devi amarti! poi puoi trasformare le cose, anzi si trasformeranno da sé. i blocchi emozionali si possono sciogliere ma bisogna parlarne approfonditamente, non posso risponderti qui in modo breve. quello che posso dirti è che sei Tu il maestro di te stesso, gli altri ti fanno da specchio facendoti notare degli aspetti sui quali devi lavorare interiormente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here