Cromoterapia: guarire con i colori

cromoterapia

In questo articolo parliamo delle proprietà terapeutiche dei colori e di come utilizzarli nella guarigione energetica.

Sia che la vediamo nel mondo esterno tramite i nostri occhi, sia che la percepiamo interiormente con i nostri sensi, l’energia del colore è dappertutto.

Ogni colore che compone lo spettro luminoso vibra ad una propria frequenza, quindi ciascun colore produce uno specifico cambiamento nel corpo fisico e nel corpo energetico della persona.

Quando dirigiamo una luce colorata su una parte del corpo, la sua frequenza stimola la guarigione fisica ed emozionale. Anche semplicemente immaginare (tramite la visualizzazione) di applicare un colore ad una parte del corpo fisico o sottile ci permette di accedere alla sua frequenza guaritrice.

Di seguito vedremo alcune tecniche cromatiche impiegate per rivitalizzare i chakra, campi e canali energetici, come:

  • Dirigere il colore verso il campo aurico. Inserendo i colori giusti negli strati aurici vengono eliminati blocchi e ristagni energetici.
  • Visualizzare un colore mentre lo si applica ai chakra per aprirli e bilanciarli.
  • Usare la cromopuntura, ovvero l’applicazione del colore agli agopunti.
  • Attingere al naturale legame tra colori ed elementi, come ad esempio utilizzando pietre e cristalli.
  • Indossare abiti e gioielli di colori specifici per potenziare i propri confini energetici.

Alla fine dell’articolo trovi un approfondimento sulle tecniche, ma prima andiamo ad esaminare le caratteristiche dei principali colori.

Guida ai colori

Ora vediamo in dettaglio le proprietà dei sette colori principali e il loro utilizzo terapeutico.

ROSSO

Il rosso nella guarigione aumenta il battito cardiaco e migliora la circolazione, la respirazione e la pressione sanguigna. Stimola l’appetito, incrementa l’attività delle onde cerebrali e nutre le ghiandole sessuali. Apporta energia e calore per riequilibrare raffreddori, influenza e la sensazione di freddo, affaticamento, apatia. Nel suo stato più puro, il rosso può nutrire un ego sano.

ROSA

Il rosa viene utilizzato per guarire il dolore emotivo, la tristezza e il senso di separazione dal Divino. Aiuta a connettersi con i propri sentimenti e può ripristinare la giovinezza. Può anche essere impiegato per alleviare la tensione muscolare e sedare l’eccessivo appetito. Per via della sua azione calmante è un colore spesso usato per dipingere ospedali o centri di guarigione.

ARANCIONE

L’arancione può essere utilizzato per stimolare l’appetito e sistema digestivo. Questo colore, che rappresenta il calore, l’allegria, l’eccitazione, è utili in caso di apatia, malinconia e depressione. Ha inoltre un effetto liberatorio sulla psiche e allevia le sensazioni legate a timidezza, introversione e costrizione. Riduce le inibizioni.

GIALLO

Il giallo energizza, migliora la memoria, mitiga la depressione e stimola l’appetito. Aiuta a riequilibrare il sistema nervoso e risveglia la mente (comprese le sue energie sottili). Nella medicina tradizionale cinese, il giallo stimola l’energia del meridiano della milza.

VERDE

Il verde è rilassante e aiuta ad alleviare ansia e depressione. Rappresenta l’armonia con la natura (interiore ed esteriore) ed è profondamente calmante per corpo e mente. Il verde è di aiuto praticamente per qualunque disturbo fisico e squilibrio emozionale, in particolare è benefico per cuore e polmoni.

BLU

L’effetto calmante del blu può essere impiegato per regolarizzare la pressione e abbassare la pressione sanguigna, ma anche in caso di febbre e reazioni infiammatorie. Può aiutare ad alleviare il mal di testa e a riequilibrare la tiroide. A livello emozionale il blu placa le emozioni forti come  collera, aggressività, isteria e, in generale, tutto ciò che tende a sopraffarci. La fototerapia con luce blu viene impiegata per problemi di acne, disturbi del ritmo circadiano (ciclo sonno-veglia) e la depressione.

VIOLA

Essendo un colore che stimola il rinnovamento spirituale e la pace interiore, il viola si rivela potente nel vincere illusioni, negazioni e dipendenze. E’ anche efficace contro l’emicrania e per trasformare la tristezza in consapevolezza del proprio potere intrinseco.

Cromoterapia: come utilizzare il colore nella guarigione energetica

Ecco alcune semplici tecniche per individuare i colori più adatti a noi e come utilizzarli:

  • Utilizzare la radiestesia per trovare i propri colori terapeutici: potete usare un pendolino (o un biosensore) per determinare quali sono i colori più appropriati per la vostra problematica.
  • Eseguire il test muscolare kinesiologico per valutare i colori: applicate il test muscolare per chiedere al vostro corpo quali colori vanno introdotti nell’organismo.
  • Trasferire l’energia cromatica di un oggetto: potete praticare la guarigione con cristalli, acqua colorata o altre sostanze dal colore appropriato. Tenete l’oggetto in mano ed energeticamente trasferite in esso le vostre energie negative; quindi sostituite queste ultime inviando a voi stessi le energie positive del colore dell’oggetto.
  • Bere acqua “colorata”: grazie alla “solarizzazione” potete programmare la vostra acqua da bere con le frequenze curative di un determinato colore. Mettete l’acqua in una bottiglia di vetro, avvolta in un panno colorato, e lasciatela al sole per un ora. Poi bevetela.
  • Utilizzare la cromopuntura: mentre premete un agopunto (v. articolo digitopressione) visualizzate il flusso di colore che penetra in esso.
  • Applicare luce colorata: potete applicare luci colorate direttamente sul corpo dirigendo la sorgente luminosa attraverso un filtro colorato.
  • Indossare il proprio colore terapeutico: potete sentire con il vostro intuito quale colore favorirà il riequilibrio e la guarigione che desiderate.
  • Colorare il proprio mondo: circondatevi di colori che vi risollevino l’umore, che vi ispirino, che vi diano sollievo. Scegliete con cura i colori della vostra casa, delle pareti, dei tappeti e dei tendaggi affinché le frequenze dei colori siano quelle più appropriate per voi.
  • Creare le vostre visualizzazioni cromoterapiche: ideate le vostre meditazioni guidate basate sulla cromoterapia. Per esempio, se state lavorando con il colore giallo, potete immaginare di passeggiare tra alberi dal colore dorato, indossando un abito giallo mentre incamerate l’energia del sole. Le possibilità sono infinite.

Tratto dal libro “Manuale pratico del corpo sottile” di Cyndi Dale

Spero che questo articolo ti abbia ispirato…e magari ora capisci come mai indossi sempre abiti blu e perché il giallo proprio non lo sopporti!

Se vuoi approfondire il mondo della guarigione energetica ti lascio il link per acquistare il libro online, uno dei manuali più chiari e completi sull’argomento.

Risorse utili

Manuale Pratico del Corpo Sottile Manuale Pratico del Corpo Sottile
Guida completa alla guarigione energetica
Cyndi DaleCompralo su il Giardino dei Libri
Manuale pratico del Corpo Sottile
Guida completa alla guarigione energetica

Voto medio su 7 recensioni: Buono

€ 23,50

Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Grazie!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here