12 sensi rudolf steiner

Secondo il famoso studioso Rudolf Steiner, fondatore dell’antroposofia, i sensi che definiscono la relazione dell’uomo con la vita non sono solo i cinque che conosciamo tutti, ma ne individua altri sette, suddividendoli in tre gruppi: inferiori, mediani e superiori.

Chi era Rudolf Steiner

Teosofo austriaco poco conosciuto al grande pubblico, è stato un personaggio di grande rilievo per il suo contributo in vari campi della vita: dalla medicina all’agricoltura, dalla filosofia alla pedagogia.

Grande studioso e conoscitore del mondo spirituale, il suo scopo fu quello di coniugare la scienza con l’esperienza spirituale, a partire dalla sua esperienza diretta.

E’ stato il fondatore dell’antroposofia e oggi è maggiormente conosciuto per aver ideato il metodo pedagogico Waldorf-Steiner basato appunto sugli studi antroposofici.

Un grande uomo, una grande anima, un “iniziato” che ha donato un grande contributo all’umanità.

NB: se sei genitore e non conosci la scuola Steineriana, ti consiglio di approfondire l’argomento poiché è una valida alternativa alla scuola tradizionale, nella quale vengono trasmessi ai bambini principi e valori fondamentali per l’evoluzione della loro vita.

I dodici sensi dell’uomo secondo Rudolf Steiner

I sensi inferiori o sensi della corporeità (sensi della volontà)
Sono i sensi diretti verso il proprio organismo, quindi verso l’interno.

  • Senso della vita: la sensazione interna di benessere, di essere vivi.
  • Senso del movimento: essere consapevoli del modo in cui le parti del corpo si muovono nello spazio e in relazione l’une alle altre (propriocezione).
  • Senso dell’equilibrio: l’orientamento nel mondo attraverso le direzioni principali (alto, basso, destra, sinistra).
  • Senso del tatto: la risposta interna ad un contatto con il mondo esterno, è anche detto “senso della cute”, ad indicare l’importanza del tocco.

I sensi mediani o sensi del mondo esterno (sensi del sentimento)
Sono i sensi che permettono le percezioni sul mondo, quindi dirette verso l’esterno.

  • Senso del calore: grazie a questo senso siamo direttamente consapevoli del calore di un altro corpo.
  • Senso del gusto: permette di avere l’esperienza delle qualità e del sapore delle sostanze ingerite
  • Senso dell’olfatto: ci mette in contatto con il mondo esterno attraverso gli odori trasportati dall’aria.
  • Senso della vista: il senso che trasferisce all’interno le immagini del mondo esterno.

I sensi superiori o sensi della conoscenza
Sono i sensi che aprono l’accesso alla comunità umana.

  • Senso dell’udito: quando un oggetto risuona, dal suono che udiamo possiamo ricevere informazioni sulla sua struttura e le sue caratteristiche.
  • Senso della parola: il senso del linguaggio riguarda la capacità di comunicare e percepire, leggere, udire e parlare, “essere dentro” ad una lingua.
  • Senso del pensiero: detto anche senso dei concetti implica la consapevolezza dei propri pensieri e di percepire quelli altrui
  • Senso dell’Io: oltre ad essere consapevoli del nostro Io, sentiamo anche l’io dell’altro,  scorgendone direttamente l’individualità.

In conclusione

Ciò che importa sapere e sottolineare è che il bambino piccolo edifica la sua esperienza prevalentemente attraverso i sensi inferiori.
Per questo i sensi inferiori vanno curati nel bambino molto piccolo poiché l’esperienza inconscia fatta attraverso i sensi inferiori si trasformerà nel tempo e si rifletterà successivamente sulla qualità dei sensi superiori.
Un’attenta cura dei sensi inferiori nel bambino piccolo è quindi il presupposto per sviluppare delle mature capacità sociali nella vita adulta.

Playlist video

YouTube player

Risorse utili

I Dodici Sensi I Dodici Sensi
Porte dell’anima
Albert SoesmannCompralo su il Giardino dei Libri
Introduzione all'Antroposofia Introduzione all’Antroposofia
Testi scelti
Rudolf SteinerCompralo su il Giardino dei Libri

Ultimo aggiornamento 15 Novembre 2023

Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Grazie!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here