“Questione di karma!”. Un aneddoto sulla vita del Buddha

karma buddha

Si fa presto a dire: “E’ una questione di karma!”. Ma che cos’è il karma?
In questo articolo cerchiamo di capire meglio alcuni aspetti di una delle leggi che sottendono l’universo: la legge di causa-effetto.

Oggi più o meno tutti abbiamo sentito parlare del karma e supponiamo di sapere cosa sia, forse banalizzandolo un pò l’insegnamento.
Si potrebbe pensare che il karma sia solo una sorta di punizione o di premio (forse condizionati dalla religione), ma se si approfondisce un po’ l’argomento si potrebbero comprenderne degli aspetti più profondi.

Secondo questa legge, ogni azione genera una conseguenza nella propria vita e/o in quelle successive, che a sua volta è generata da azioni fatte in passato o in vite precedenti.

Fino a che non diveniamo consapevoli di questa legge universale, continueremo a creare inconsapevolmente la nostra vita e ci sembrerà che la realtà che viviamo non dipenda da noi. Eppure la responsabilità è sempre e solo nostra.
Infatti, per quanto karma negativo possiamo aver accumulato nelle nostre vite, abbiamo sempre l’opportunità di trasformarlo.

Per questo, ora vorrei porre l’attenzione su un aspetto cruciale del karma, ovvero sul fatto che non è solo l’azione che compiamo ad essere importante. L’azione è solo una parte del gioco, ancor più importante è ciò che vi è dietro, ovvero l’intento che muove l’azione.

Voglio raccontarti un vecchio aneddoto sul Buddha che mi colpì molto, perché pone proprio l’attenzione sulla differenza tra azione e intenzione.

La vita precedente del Buddha

Si racconta che prima di incarnarsi in Siddhārtha Gautama, nella vita precedente fosse stato il capitano di una grande nave. Il suo nome era Mahasattva.

Un giorno durante una traversata, un marinaio di nome Sakti tentò un ammutinamento mettendo a repentaglio la vita dell’intero equipaggio.

Il capitano Mahasattva dovette prendere una decisione repentina e così, per salvare la vita alle centinaia di uomini dell’equipaggio, sparò al perfido marinaio, uccidendolo.

Si narra che proprio questo gesto gli permise di creare un karma tale da permettergli, nella successiva incarnazione, di diventare quello che oggi conosciamo tutti come Gautama Buddha.

Cosa ci insegna questa storia?

Non sappiamo se questa storia buddista sia vera o meno, ma possiamo comunque trarne un insegnamento.

Perché non si è creato karma negativo, visto che il capitano della nave aveva ucciso una persona?

Ebbene, seppure l’azione fu quella di togliere la vita ad un altro, l’intento che mosse il capitano era tutt’altro, ovvero salvare la vita di centinaia di altre persone.
Oltretutto, uccidendo Sakti, non solo gli impedì di togliere la vita a centinaia di persone, ma anche di non accumulare un grande karma negativo per lui che si sarebbe generato come conseguenza della sua azione.

L’importante quindi non è l’azione in sé, ma l’intento che le sta dietro. O meglio, non è importante solo l’azione che si compie, ma lo è di più l’intenzione che sottende l’azione stessa.

Per questo, l’intenzione compassionevole del capitano ne trascende l’azione (di per sé negativa) dell’omicidio.

Allora, quando compiamo qualsiasi azione (che sia apparentemente bella o brutta), osserviamo qual è l’intento con il quale agiamo.
C’è un intento di amore, un’intenzione altruistica e compassionevole? Oppure è solo egoismo e manipolazione?

In fondo…è solo una questione di karma!

Buddha Buddha
La vita e gli insegnamenti. “Il Buddha è uno scienziato del mondo interiore”
Osho

Compralo su il Giardino dei Libri

Dall'Universo all'Anima Dall’Universo all’Anima
L’Io nel riverbero della coscienza
Marcello Di MuzioCompralo su il Giardino dei Libri

Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Grazie!

CONDIVIDI
Avatar
Sono un'anima in cammino nella sua esperienza evolutiva, ricercatore indipendente, studioso della mente e dello spirito. In questa vita mi occupo di marketing online e ho unito queste competenze con la passione per la medicina olistica, la spiritualità e l'esoterismo in questo progetto, che ha lo scopo di condividere e promuovere risorse utili per la ricerca interiore, la crescita personale e il benessere psico-fisico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here