evoluzione spirituale

Ultimo aggiornamento il 10 Dicembre 2021

L’evoluzione spirituale, contrariamente a quello che generalmente è il pensiero comune, riguarda ogni singolo essere umano, anche il più materialista e malvagio individuo. 

Questo perché la vita di ognuno di noi è esperienza finalizzata all’evoluzione. Ogni uomo è in realtà una scintilla divina e il suo scopo è quello di peregrinare nella materia, fare tutte le esperienze possibili per poi tornare alla casa del Padre, con la consapevolezza acquisita proprio grazie a queste esperienze.

La vita è evoluzione

Tutto serve per fini evolutivi, anche le esperienze distorte e negative, perché ci indicano qual è la strada da seguire. 

Il nostro obiettivo è di andare verso il bene, ma come possiamo raggiungerlo se prima non conosciamo il male? Il bene si raggiunge soltanto affrontando il male per poi trasformarlo, cioè elevare le sue basse frequenze. 

Allora è evidente che tutti noi abbiamo un ruolo nell’evoluzione spirituale sia individuale che collettiva.

Non tutti gli uomini però sono sullo stesso livello evolutivo; per questo motivo ci sono persone più consapevoli e spirituali rispetto ad altre. 

Questa differenza, sostanzialmente, dipende dall’età dell’anima, nel senso che, un’anima più antica, cioè che si è incarnata prima sulla terra rispetto ad altre, è più avanti nel percorso evolutivo perché ha fatto più esperienze. 

La percezione ci indica qual è il livello evolutivo. Non tutti gli esseri umani hanno la stessa percezione della realtà, anche se la realtà è unica e oggettiva. La diversa percezione dipende dal grado di materia densa e distorta presente nella nostra coscienza. 

Se siamo consapevoli e stiamo calcando il sentiero dell’evoluzione, è perché abbiamo trasformato parte di quella densità ed abbiamo elevato la frequenza della nostra coscienza. Quindi più si progredisce spiritualmente e più si avrà una percezione coerente e aderente alla realtà.

Ovviamente non sarà possibile accedere ad un livello di coscienza più elevato di quello che abbiamo, per questo motivo gli esseri umani hanno una visione distorta della realtà e vivono costantemente nell’illusione. 

Mentre chi è più consapevole, può comprendere la condizione di chi lo è meno ed accettarla, senza giudizio. Questa è la vera compassione e dovrebbe essere praticata da tutti coloro che calcano il sentiero.

In una prima fase, dalla prima incarnazione e per moltissime altre vite successive, l’evoluzione avviene in maniera inconsapevole attraverso le esperienze della vita, su tutti i piani di manifestazione della coscienza. 

Compiamo delle azioni, generiamo karma e man mano che andiamo avanti, la vita ce lo mette difronte e iniziamo a compensarlo, mentre allo stesso tempo ne generiamo altro.
Nel corso di moltissime incarnazioni quindi, ci evolviamo comunque e alla fine arriva il momento in cui la nostra anima comincia a svegliarsi e a sentire il bisogno di manifestarsi. 

Evoluzione spirituale: il risveglio dell’anima

Giunti a questo punto, cominciamo ad essere attratti dalla spiritualità e diventiamo consapevoli che c’è un percorso da fare, dobbiamo evolvere e andare verso una direzione ben precisa. 

È qui che si verifica quel proverbio che dice:

“Quando l’allievo è pronto, il Maestro arriva”. 

In questa seconda fase, cominciamo ad acquisire tecniche ben specifiche per progredire nell’evoluzione e iniziamo a lavorare su noi stessi. 

Cominciamo ad abbandonare i nostri desideri personali e nella nostra coscienza iniziano a manifestarsi ideali elevati che riguardano il bene collettivo, il servizio per l’umanità e la necessità di creare un nuovo mondo basato sull’amore. 

Siamo attratti dal bello, dal vero e dal buono e molte cose che fino a ieri erano per noi importanti, cominciano a perdere di significato. 

Tutti noi esseri umani quindi, abbiamo un ruolo in questo grande disegno dell’evoluzione e prima o poi, tutti intraprenderemo il ritorno verso la casa del Padre, verso i cieli da cui proveniamo. 

Siamo scintille divine e tutto il percorso nel regno umano ci permetterà di realizzare questa scintilla e prendere coscienza di quello che veramente siamo in essenza.

La Via dell'Amore La Via dell’Amore
Come realizzare la scintilla divina che e’ in noi
Alessandro Del VescovoCompralo su il Giardino dei Libri
La Via dell'Amore
Come realizzare la scintilla divina che è in noi

Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Grazie!

alex 2
Laureato in Geografia all’Università degli Studi La Sapienza di Roma, si occupa da diversi anni di studi esoterici e di discipline olistiche. È terapeuta esoterico, insegnante di Raja Yoga e meditazione. Mette a disposizione le sue conoscenze e le sue esperienze con lo scopo di fornire strumenti utili per migliorare se stessi e realizzare la propria rivoluzione interiore. Il tutto finalizzato alla creazione di un nuovo mondo basato sull’unione e sulla condivisione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here