Cosa fai adesso che ti sei illuminato?

Essere illuminati non significa vivere in una grotta dell’Himalaya. Raggiungere l’illuminazione non cambierà necessariamente ciò che fai (all’esterno), ma di certo porterà una radicale trasformazione interiore.

Cosa farai adesso che ti sei illuminato? Ecco come risponde il maestro in questa storia Zen.

Un uomo chiese ad un maestro Zen: “Cosa facevi prima di illuminarti?”.

Il maestro disse: “Ero solito tagliare la legna e prendere l’acqua dal pozzo”.

Di nuovo l’uomo chiese al maestro: “E cosa fai adesso che ti sei illuminato?”.

Il maestro rispose: “Taglio la legna e prendo l’acqua dal pozzo”.

Questo racconto Zen mi fa riflettere sul fatto che le cose non cambiano mai all’esterno, ma sempre interiormente.
Infatti il cambiamento può avvenire solo dentro di noi, ciò che è fuori è solo un riflesso del dentro.
Quello che cambia è il tuo modo di essere, il tuo punto di vista, la tua consapevolezza.

Non è quello che fai (tagliare la legna e portare l’acqua) che ti rende felice e realizzato, ma come sei interiormente, ciò che accade dentro di te. Questo riguarda la tua consapevolezza, il tuo livello di coscienza.

Una storia simile è quella di Sri Nisargadatta Maharaj, un maestro spirituale indiano che prima di illuminarsi vendeva sigarette per strada, e dopo aver raggiunto l’illuminazione tornò a vendere le sigarette per strada. Insomma un pò come il ritorno al mercato nella tradizione Zen.

Risorse utili

Ho preparato una selezione di libri che ti consiglio, mi sono stati utili e spero possano esserlo anche per te.