Come essere felici? Dipende tutto da noi.

Come possiamo essere felici a prescindere da tutto? La risposta la troveremo dentro di noi, ma per scoprirla dovremo riconoscere e trasformare quegli schemi limitanti che ora ce lo impediscono.

Cos’è la felicità?

Pensare che la felicità sia dovuta a qualcosa di esterno a noi, non ci permetterà mai di raggiungerla o di trattenerla.
Mettere la felicità in qualcosa o qualcuno, è un modo per tenerla fuori da noi e soffrire quando quella cosa o quella persona non sono più presenti nella nostra vita.

La felicità è dentro di te. E’ una scelta!
La felicità è una qualità dell’anima – come diceva Patanjali – Più siamo “connessi” con noi stessi, quindi con la nostra anima (o Sé superiore), più siamo felici. La felicità deriva dalla pace interiore, è uno stato naturale di gioia nel quale siamo la nostra vera essenza: amore.

In fatti quando siamo integrati, in contatto con noi stessi profondamente, abbiamo una maggiore apertura del cuore e riusciamo a donare di più agli altri e siamo più felici. Quando doniamo amore siamo felici e tanta più gioia doneremo tanta più ne tornerà indietro. Infatti più sperimentiamo amore, gioia, felicità dentro di noi, più si manifesteranno nella nostra realtà.

La felicità non è un obiettivo ma una strada, non è un’emozione passeggera ma uno stato dell’essere.

La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.
Oscar Wilde

Perché non riesco ad essere felice?

Se ci identifichiamo con la nostra mente, rischiamo di rimanere schiavi dell’ego che prende il sopravvento. Non c’è peggior nemico della felicità. L’ego ci costringe costantemente al giudizio, alla lamentela e creiamo interiormente emozioni negative che proiettano una realtà infelice nella nostra vita. Così ci allontaniamo sempre di più dal nostro centro, rischiando di diventare depressi e apatici.

L’apatia, in particolare, è una vera e propria indifferenza alla vita, una mancanza di motivazione, un’incapacità ad avere stimoli. Ci sono passato e devo ammettere che è stato un momento duro.
Questa mancanza di passione deriva dal distacco che c’è interiormente. Quando non stiamo in contatto con noi stessi siamo in preda della nostra mente e ci allontaniamo dal centro delle nostre emozioni.

C’è una parola bellissima che è il contrario di apatia, ed è entusiasmo: letteralmente dal greco significa Dio dentro. Ecco, l’entusiasmo è il sintomo che stiamo in contatto con noi stessi, con la nostra anima.
Se ti trovi in una situazione difficile, se sei in depressione o hai una sensazione di apatia, sappi che puoi uscirne cercando di ritornare in contatto con te stesso e l’entusiasmo, man mano, sgorgherà da dentro di te.

Non fare l’errore di attribuire a qualcosa di esterno la causa del tuo stato d’animo. All’inizio occorre uno sforzo per comprenderlo, ma più che fare qualcosa per modificare le situazioni esterne bisogna cercare di lavorare interiormente.
Come prima cosa devi accogliere la situazione così com’è, senza giudizio e lamentela. Poi lavora per trasformarla: sei tu che decidi della tua vita, pensa positivo e abbi fiducia.

Quello che siamo è il risultato di ciò che abbiamo pensato.
Buddha

Pensare positivo 

Con i nostri pensieri possiamo fare davvero molto per cambiare la nostra vita ed essere felici a prescindere da tutto. Sviluppare il pensiero positivo è un ottimo modo per favorire uno stato di felicità. Non ti sto dicendo di costruire uno stato interiore “artificiale”, ma semplicemente voglio ricordarti che ciò che pensi ha un effetto dentro e fuori di te.

Leggi anche:  Sei sei in pace, stai vivendo nel presente

La gratitudine, ad esempio, è uno dei modi migliori per emanare energia positiva e proiettarti letteralmente in uno stato di grazia ed attirare eventi felici nella tua vita.
Puoi abituare la tua mente a sviluppare una tendenza più positiva facendo attenzione ai tuoi pensieri. Piuttosto che reagire istintivamente alle situazioni, puoi sempre scegliere di controllare ciò che accade dentro di te a prescindere da quello che accade fuori. Diventa il padrone delle tue emozioni invece di esserne succube.

Oggi anche la scienza (grazie alle ultime scoperte della fisica quantistica) ha dimostrato la relazione tra il pensiero e la materia, permettendoci di comprendere che siamo i creatori della nostra vita.

Sviluppando il pensiero positivo possiamo cambiare positivamente la nostra vita, ma dobbiamo assumerci la responsabilità. Comprendere che ciò che accade nella nostra vita non è un caso ma dipende da noi, è l’inizio del percorso di consapevolezza.
La felicità è una scelta. Ciò che pensi sarà la tua realtà, quindi la risposta alla domanda: il pensiero positivo funziona? la risposta è SI. La tua felicità dipende da te!

Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L’altro è pensare che ogni cosa è un miracolo.
Albert Einstein

Supera i Tuoi Geni - Seminario in 3 DVD Supera i Tuoi Geni – Seminario in 3 DVD
I veri geni vanno oltre i propri limiti
Bruce Lipton
Compralo su il Giardino dei Libri

Riconoscere gli schemi limitanti

Il nostro stato naturale è la felicità. Essere felici e gioiosi è la naturale condizione dell’anima, come quella di una bambino. Nel nostro inconscio però, ci potrebbero essere molte convinzioni che si sono radicate nel tempo, che ci limitano e ci fanno allontanare dalla felicità, anche se inconsciamente. Sono credenze e schemi mentali che possiamo riconoscere e trasformare, anche grazie ad alcune discipline e tecniche olistiche.

Ma il primo passo fondamentale da fare è riconoscerle e smascherarle. Ecco alcuni esempi di schemi e convinzioni limitanti che potresti avere anche tu riguardo la felicità.

Il denaro non fa la felicità.

Questa convinzione potrebbe creare una realtà di povertà nella tua vita e sicuramente è una affermazione limitante. Il denaro con la felicità non c’entra nulla e anche se fosse non è un’affermazione vera. Puoi essere felice sia possedendo molto denaro, come puoi esserlo anche senza. Sei solo tu che attribuisci all’essere felice il fatto di possedere denaro. Comunque il solo possedere denaro probabilmente non servirà a renderti felice, piuttosto ti conviene mettere attenzione su ciò che vorresti fare con il denaro!

E’ vero quello che tu pensi sia vero. 

Non posso essere felice da solo.

Questo è una delle causa delle sofferenze d’amore. Quando una relazione di coppia finisce, molti si sentono perduti e tristi. Questo perché mettono la propria felicità nell’altra persona e quando non c’è più, svanisce anche la felicità. Credono che non possono essere felici anche se sono soli. E’ una convinzione limitante, tu puoi essere felice da solo o in coppia, è indifferente. La felicità non dipende dalla solitudine o dalla presenza di persone che ti vogliono bene ma da te stesso.

La felicità è una tua qualità innata. 

La mia felicità dipende dagli altri.

Se tu sei felice io sono felice, se tu sei triste io sono triste. Potrebbe sembrare una frase d’amore, magari di un genitore verso un figlio, ma in realtà denota solo attaccamento e paura. Se pensi così, stai proiettando la tua felicità in un’altra persona e stai creando delle condizioni per cui puoi o non puoi essere felice. Se invece riesci ad esserlo a prescindere dagli altri, potrai essergli di sostegno nel momento del bisogno.

Leggi anche:  Il tè del filosofo - Koan

La felicità è uno stato dell’essere.

Se non ottengo quella cosa non sono felice.

Qui siamo sul piano materiale, non parliamo neanche di emozioni ma di oggetti. Condizionare la propria felicità al fatto di possedere o meno qualcosa è frustrante, ed è proprio la sensazione che proverai se continui ad alimentare questa convinzione.

Non dare agli oggetti il potere di renderti felice.

La felicità non è per sempre.

Quando scoprirai chi sei veramente, capirai che essere felice dipende da te, o meglio da ciò che sei, da quello che accade interiormente. La felicità c’è sempre, è un campo onnipresente con il quale entriamo in risonanza oppure no.
Domanda: “Che significa, che possiamo essere sempre felici?” Risposta: “SI!”

Se vuoi essere felice, incomincia ad essere felice. 

Il cambiamento interiore

Quando ci sentiamo felici è un chiaro segnale che stiamo seguendo il sogno della nostra anima. Quando siamo infelici, invece, è un altrettanto chiaro segnale che qualcosa nella nostra vita non va bene.

Quando proviamo tristezza e insoddisfazione, sentiamo il bisogno di cambiare la nostra vita, ma uscire dalle nostre zone di comfort (come direbbero quelli bravi!) a volte non è così facile.

Cambiare vita potrebbe spaventare, infatti occorre superare la paura del cambiamento che è sempre in agguato perché la mente tende a rifiutarlo. Così si creano conflitti interiori: da una parte senti la tua anima che ti spinge nel fluire della vita e dall’altra gli schemi mentali che ti bloccano facendoti rimane ancorato.

Trasformare la propria vita presuppone un cambiamento interiore, occorre cambiare il modo di vedere le cose. Devi acquisire una nuova visione!
Non puoi pretendere che le cose cambino se tu continui a rimanere uguale, a pensare e a fare le stesse cose (e questa non è filosofia, è una legge della fisica, come diceva Einstein!).

Per favorire il cambiamento interiore puoi utilizzare alcune tecniche, come quella della meditazione. Questo ti permetterà di spostarti dal piano mentale a quello interiore, in un viaggio per ritrovare la pace interiore e scoprire chi sei veramente. Allora uno stato naturale di felicità sarà sempre presente dentro di te, vibrerai ad una nuova frequenza.

Quindi sintonizzati sulla frequenza della felicità e l’universo non potrà fare altro che manifestare eventi che siano in risonanza con il tuo stato interiore (questa si chiama legge di risonanza o legge di attrazione).

Ogni cambiamento nella tua vita parte da dentro di te. Puoi cambiare la tua vita ora, ma sei solo tu che puoi farlo!

Quando soffia il vento del cambiamento alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento.
Proverbio cinese

Risorse utili

Ho preparato una selezione di libri che ti consiglio, sono stati utili nel mio percorso e spero possano esserlo anche per te.

Come Essere Sempre Felici Paramhansa Yogananda Come Essere Sempre Felici

Paramhansa Yogananda

Compralo su il Giardino dei Libri

Felici Più di Dio Neale Donald Walsch Felici Più di Dio
Come trasformare la propria vita in una esperienza straordinaria
Neale Donald Walsch

Compralo su il Giardino dei Libri