Campane tibetane e massaggio armonico: il potere terapeutico del suono

Tutto ciò che esiste è energia che vibra ad una specifica frequenza. Come diceva Tesla: “Se vuoi comprendere l’universo, pensa in termini di energia, frequenza e vibrazione”.

In questo articolo voglio parlarti del potere terapeutico del suono e farti conoscere un particolare tipo di campane tibetane che ho avuto il piacere di scoprire grazie a Laura Maio, alla quale ho fatto un’intervista.

Premessa

Come tutto in natura, anche le cellule del nostro organismo hanno una vibrazione specifica, così come gli organi, i centri energetici, etc. Quando queste frequenze sono armoniche vi è uno stato ottimale di equilibrio e salute, quando questa armonia invece viene meno, si creano squilibri che si manifestano in disagi e malattia.

Le cause che possono portare ad uno squilibrio e all’alterazione delle frequenze possono essere varie, sia esterne sia interiori. Ma senza soffermarci ora sulle cause, cerchiamo invece di comprendere come attraverso l’utilizzo del suono sia possibile agire per ripristinare l’armonia nelle frequenze dell’organismo che sono state alterate.

Il potere del suono

Ancor prima della parola, era il suono.

Nell’antica filosofia vedica si dice che il mantra “OM” (o AUM) sia il suono primordiale della creazione. La lingua sanscrita (la più antica del mondo) è un chiaro esempio del potere del suono, infatti questa è una lingua incentrata proprio sulla vibrazione delle parole pronunciate, più che sul loro significato esplicito.

Ad esempio, le parole “Om Shanti” in sanscrito vengono tradotte con “pace”, ma più che la traduzione letterale, è interessante notare come la pronuncia (e la ripetizione) di queste parole (mantra) crea la pace interiore.

In antichità la conoscenza nell’utilizzo del suono era talmente avanzata, che nel periodo Atlantico sembra che gli uomini ci riuscissero addirittura a spostare enormi blocchi di pietra (vedi la costruzione delle piramidi).
Le antiche culture conoscevano il potere del suono e lo usavano anche per scopi terapeutici e spirituali, per la guarigione del corpo e l’elevazione dello Spirito.
Dall’Oriente all’Africa, dagli indiani ai tibetani, ogni cultura ha sempre avuto un rapporto intenso e profondo con il suono.

Oggi, anche in campo medico, noto che c’è sempre più un integrazione con queste antiche conoscenze e si vedono già i primi approcci a quella che viene chiamata medicina vibrazionale, medicina energetica, fino alla più moderna medicina quantistica.

Le campane tibetane di Rabenstein

L’utilizzo terapeutico della campane è conosciuto da tempo, e anche in Italia si sta diffondendo sempre più.
Esistono molti tipi di singing bowls, ma ora voglio parlarti in particolare delle campane armoniche di Rabenstein.

Queste sono particolari campane ideate da Albert Rabenstein, direttore del Centro di Terapia del Suono e Studi Armonici di Buenos Aires, ricercatore e formatore sul potere terapeutico del suono e del suo uso come strumento di trasformazione personale.

Le campane tibetane prodotte da Albert Rabenstein sono così particolari poiché contengono il segreto della vibrazione armonica naturale.
Hanno una forma e una tempra speciale che consente loro di suonare a lungo quando vengono percosse o sfregate sul bordo con una bacchetta dura. Producono una gamma di suoni armonici e sovratoni (un suono fondamentale dal quale dipartono altri più acuti che sono in relazione armonica tra loro) ed hanno una sonorità che perdura per lungo tempo spandendosi per tutto l’ambiente, modificandone la vibrazione.

Leggi anche:  Agopuntura e Moxa: i benefici della Medicina Tradizionale Cinese

Nella loro vibrazione è insita l’intenzione con la quale sono state create, il rispetto per questi Suoni Sacri e il metodo tradizionale di elaborazione.
Ogni campana è accordata individualmente in stato di meditazione, per risvegliare i suoi suoni millenari ed ottenere così il proposito di armonizzare ed elevare la vibrazione di chi la suona.

“Se al tuo canto togli il testo, se al tuo canto togli la melodia,
se al tuo canto togli l’intenzione, resta solo il Suono.
Sentirai che è il Suono ad esprimersi attraverso la tua voce e ti fonderai con esso.
Scoprirai che dietro ad ogni voce del gruppo c’è lo stesso Suono,
sentirai il potere di unire la tua voce a quella del gruppo,
vivrai l’umiltà di saperti parte di qualcosa di più grande,
troverai la felicità di sentirti Uno
e troverai la tua essenza di Suono Assoluto.”

Albert  Rabenstein

 

Il Massaggio Sonoro Armonico

Il massaggio armonico con le campane di Rabenstein permette l’armonizzazione delle frequenze che genera un riordinamento molecolare.
Durante la sessione vengono usate le campane, i diapason e la voce che creano un suono con precise combinazioni armoniche che sono la chiave per ristabilire l’equilibrio dell’individuo.
Il massaggio sonoro può essere utilizzato per trattare qualsiasi squilibrio o blocco energetico fisico, mentale o emozionale. Il suono armonico agisce riallineando l’energia in qualsiasi livello, agendo sia sul sintomo che sull’origine del blocco.

Questa tecnica può essere utilizzata per ottenere profondo rilassamento, quiete mentale ed equilibrio emozionale, o come trattamento per un problema specifico. In questo caso, generalmente, si necessita di 3-4 sessioni, una volta alla settimana; tuttavia sia la frequenza che la durata di un trattamento variano di caso in caso e dipendono sia dal tipo di problematica, sia dai risultati che si vogliono ottenere.
Il massaggio armonico è efficace poiché il nostro corpo è formato principalmente da acqua, quindi quando viene sottoposto alla frequenza vibrazionale “accordata e armonica” delle campane, si vede influenzato da queste vibrazioni elevate e profonde.

Ho avuto il piacere di farne esperienza grazie a Laura Maio, formata in Massaggio Sonoro Armonico, alla quale ho chiesto di condividere un’intervista con VisioneOlistica.

Intervista a Laura Maio

  • Cosa significa per te essere in armonia ?

L’armonia di cui parliamo nel percorso con le campane tibetane non è certo quella intesa dalla musica, ma dalla fisica che precede il fare musica. Secondo la fisica tutto in natura vibra, anche ciò che sembra fisso ed immutabile. Ogni cosa vibra però non in modo casuale ma secondo un ordine ben preciso che tende all’equilibrio, cioè all’armonia.
Per me l’armonia nell’essere umano è l’equilibrio tra mente-corpo-emozioni. Ciò non sempre è facile da raggiunge e da mantenere.

Albert Rabestein fa spesso l’esempio di un funanbolo che cammina su una corda sospesa in aria che porta rispettivamente in ciascuna mano un sacco pesante pieno di patate. Questa immagine ci rende chiaramente l’idea di quanto l’armonia sia una intenzione da conseguire momento per momento con grande impegno e amore per sé stessi. Fattori interni e esterni minacciano continuamente il nostro stato di armonia. Nella mia pratica con il suono, il lavoro principale inizia da me stessa: se io sono in armonia posso trasmettere armonia in qualunque cosa io faccia.

Pertanto la mia parola ha il suono corretto, il mio agire ha la giusta intenzione di quello che penso e desidero, il mio corpo funziona in equilibrio con tutte le mie emozioni. Il lavoro più grande lo faccio sul mio inconscio: molte persone non sanno di avere un inconscio e credono di essere i padroni delle loro vite. Pensa, che è possibile misurare le frequenze principali di una persona, in quanto ciò che la contraddistingue è rappresentata dalla sua EMANAZIONE FONDAMENTALE, data dai comandi, convinzioni e dal rimosso nell’inconscio, che rappresentano la più grande quantità di energia che una persona ha imbrigliata dentro di sé.

Leggi anche:  Le vibrazioni benefiche dei mantra e della musica a 432Hz

L’armonia per me quindi rappresenta la possibilità di divenire artefici della propria realtà, allineando tutte le frequenze della mente, del corpo e delle emozioni all’ordine della natura. Praticamente il lavoro di tutta la vita, se non di più vite!

  • Gli effetti trasformativi che più ti hanno sorpresa dopo un’armonizzazione

Sono contenta che mi fai questa domanda, perché per me lavorare con gli altri è una grande possibilità di comprendere ed evolvere me stessa. Dopo ogni armonizzazione noto con stupore di quanto il centro vibrazionale del mio cuore risulta più espanso, grazie alla connessione che creo con la persona che riceve l’armonizzazione.

È come se le barriere e i condizionamenti che ognuno di noi ha dentro se stesso crollassero e che il suono, la luce e l’amore facessero tutto quello che è necessario fare in quel momento.

Ho notato che la persona dopo il trattamento cambia completamente la sua fisiognomica. Anche la voce risulta diversa. Quando compare un’emozione dolorosa si è disposti ad accoglierla e a lasciarla andare. A volte si piange per la gioia di aver ritrovato sé stessi in un suono. Insomma non riesco a trovare un caso specifico perché ogni persona porta il suo mondo che è meraviglioso e prezioso per me e ogni volta sono stupita di quanto il cuore entra a fare il trattamento con una vibrazione ed esce dall’incontro con un’altra.

  • Cosa è per te la guarigione?

Per me la guarigione è riuscire a guardare le proprie ferite senza esserne vittima,  comprendere l’insegnamento che c’è dietro ogni esperienza della propria vita ed imparare ad armarsi.

Realizzare con amore il progetto che la mia anima è venuta a compiere su questo piano terreno!

  • Lascia un consiglio a una giovane anima in cammino…

Sono in cammino anch’io come tutti e mi sento nella fratellanza con gli altri. Ad ogni fratello d’anima mi sento di condividere una riflessione: se lavorerai costantemente su te stesso e non crederai mai di essere arrivato da qualche parte, otterrai i migliori risultati e sarai sempre più in connessione con il tuo maestro interiore.

Lavora per portare luce all’inconscio, guarda la realtà esterna come proiezione di te stesso. Non sentirti separato dagli altri ed impara ad amarti. Non dare queste cose per scontate.

Il nostro obiettivo su questo piano è essere felici e vivere nella gioia, quindi impariamo ad aprire i nostri cuori!

Ti saluto con un breve audio con il suono delle campane armoniche.


Puoi contattare Laura Maio tramite il suo Profilo Facebook. Se vuoi conoscere i prossimi eventi e corsi puoi seguire la sua Pagina Facebook

Per maggiori approfondimenti: www.suonoarmonico.it

Risorse utili

Il Cerchio della Vita - Molte Voci, una Canzone - 16 Conferenze in 5 DVDIl Cerchio della Vita – Molte Voci, una Canzone – 16 Conferenze in 5 DVD

Compralo su il Giardino dei Libri