Scoprire la missione della propria vita con l’astrologia quantistica

Come l’astrologia può aiutarci a scoprire i messaggi del cielo? La carta natale può rivelarci informazioni utili per rispondere alle domande più profonde.

In questo articolo ti parlo di astrologia quantistica con un’intervista all’astrologo esoterico Alessandro Pandolfi.

Messaggi dal cielo

Chi non è mai stato rapito da un cielo stellato? Diciamocelo, è come sentirsi lontano da casa!
Sono sempre stato affascinato dall’astrologia, le stelle e l’antico sapere di alcuni popoli come i Maya e gli Egizi, mi hanno attratto da sempre. Sentivo come se questo antico sapere potesse aiutarmi a scoprire meglio come funzionasse il mondo e chi fossi io profondamente.

Ho sempre percepito intimamente che un qualche collegamento tra noi e il cielo c’è sempre stato, poi – nel tempo – avrei scoperto che tutto è collegato e compreso meglio la relazione tra noi e le stelle.
Aver conosciuto meglio “il mio cielo”, facendo la carta natale, in qualche modo mi ha reso più consapevole di una frase che mi risuonava dentro fin dalla prima volta che l’ascoltai, ma che – in fondo – non avevo ancora compreso appieno: “così in alto, così in basso” … sono sicuro che l’avrai già sentita anche tu!
Questa è una legge Universale, è una leggi del’Universo. E’ una chiara indicazione che non esiste separazione e che tutto è Uno.

In questa visione possiamo comprendere come l’uomo stesso è una rappresentazione del cosmo e la stretta relazione tra noi e l’Universo stesso.
D’altronde siamo fatti della stessa sostanza delle stelle – diceva qualcuno! Dentro di noi ci sono infatti le stesse forze che muovono i pianeti, le stelle e tutto il cosmo.
Ecco allora che cercare di comprendere il “nostro cielo” ci aiuterà a capire meglio noi stessi e la nostra missione.

Un’astrologia per l’anima

Sin dai tempi antichi e in tutte le tradizioni esoteriche, lo studio del rapporto tra l’uomo e il cosmo è stato sempre considerato un importante mezzo di profonda conoscenza esoterica. Grazie all’astronomia e alla matematica si iniziarono a studiare i moti celesti e la posizione degli astri, fino a cercare di comprenderne la natura divina e la relazione con l’essere umano.

Anche io, sin da piccolo, ero affascinato da queste relazioni (come ad esempio quelle tra le piramidi e le costellazioni), così negli anni cercai risposte a questo tipo di domande che, dapprima latenti, divennero sempre più fondamentali.
Nella mia vita ho avuto diverse occasioni nelle quali ho incontrato astrologi, cartomanti e veggenti, grazie ai quali ricevetti piccoli indizi sul mio disegno celeste, ma sentivo che avevo bisogno di conoscere meglio la missione della mia anima e in quale relazione ero con l’esistenza.

Le domande a cui chiedevo risposta non erano tanto le solite ansie su salute, amore e denaro, piuttosto qualcosa di più profondo che riguardava il senso stesso della vita: che cosa sono venuto a fare? Qual è il senso della mia vita? Che potere ho sulla realtà? Esiste un Creatore? ecc…
Tant’è che in questo viaggio, un bel giorno – durante un corso di Reiki – incontrai Alessandro che ci parlò della sua “astrologia quantistica alchemica”, o – come la definisce lui – “astrologia per l’anima”.

Rimasi subito affascinato dalla sua facilità di “leggere” le persone che aveva appena incontrato, semplicemente dalla data di nascita. Fenomeno!
E’ incredibile constatare di persona come le stelle hanno questo potere di raccontarci cose di noi (che sappiamo essere vere) …e un attimo dopo realizziamo di quante cose potremmo conoscere su noi stessi, che ancora magari non sappiamo!

In quell’incontro avevo capito che Alessandro mi avrebbe aiutato a scoprire il messaggio che le stelle del mio cielo avevano per la mia anima. Allora decisi di fare un incontro con l’uomo delle stelle per farmi “leggere” la mia carta natale, sentivo che avrei fatto un esperienza utile per orientarmi meglio nella mia crescita interiore…e così è stato!

La carta natale

La carta natale (o tema natale) rappresenta la configurazione del cosmo nell’attimo in cui si è nati, ovvero la posizione dei pianeti e delle stelle nel cielo nell’ora e nel luogo della propria nascita. Questa configurazione del cielo corrisponde sia all’inizio di una nuova vita, ma ne rappresenta anche l’intero potenziale.
E’ uno schema, una mappa dove trovare chiari indizi su noi stessi, del passato, del futuro, dei nostri talenti e della missione della nostra anima.

Leggi anche:  Il Channeling spirituale: uno strumento del Cielo

La conoscenza del rapporto tra l’essere umano e il cosmo è un sapere esoterico che ritroviamo citato anche da maestri spirituali come Paramahansa Yogananda, che accenna al concetto di carta natale (o tema natale) nel suo libro Autobiografia di uno Yogi, citando il suo maestro spirituale Swami Sri Yukteswar (che era anche un famoso astrologo):

Un bambino nasce nel giorno e nell’ora in cui i raggi celesti si trovano in matematica armonia con il suo karma individuale. Il suo tema natale è un autentico ritratto del suo inalterabile passato e del suo probabile futuro. Ma questo certificato di nascita può essere interpretato soltanto da uomini di grande saggezza e intuizione; e questi sono pochi.

Nella mappa del nostro cielo infatti ci sono delle precise indicazioni che possono esserci utili per capire meglio alcune parti di noi e avere più chiaro il nostro cammino.

Che la missione della nostra vita sia celata nella nostra data di nascita?

Era quello che stavo cercando: degli indizi! E così non mi feci sfuggire l’occasione di fare la mia carta natale e vedere quali indizi aveva in serbo per me il cielo… e li trovai!
Grazie all’esperienza di astrologia esoterica quantistica che feci con Alessandro, scoprii molte cose sul rapporto con i miei genitori, sui miei talenti, sulla “missione” della mia vita, che in fondo credo sia quella di aiutare gli altri a riscoprire la propria unicità! 🙂

Lui non fece altro (si fa per dire!) che interpretare il mio “disegno del cielo”, attraverso un processo che definirei semplicemente di “canalizzazione”.
In effetti, durante la seduta, Alessandro entra in uno stato meditativo e interiorizzato, di connessione profonda, grazie al quale arrivano queste informazioni che esistono da sempre e sono sempre presenti (come tutto) in quella che nei testi antichi veniva chiamata Akasha (o memoria Akashika).

In questo processo, il talento dell’operatore sarà quello di decodificare le informazioni che riceve dal cielo e trasferirci i messaggi che maggiormente possono aiutarci a decifrare gli aspetti fondamentali del nostro essere e della nostra vita, in questo momento.

Intervista a Alessandro Pandolfi

Come ti dicevo, durante la mia vita ho avuto la fortuna di conoscere persone “speciali”, anime che hanno sviluppato particolari doti, che mi hanno aiutato a scoprire meglio chi sono.
Come delle “stelle comete” mi hanno aiutato a vedere meglio la mia strada. Grazie a loro – tra le altre cose – ho scoperto come è possibile sviluppare i propri talenti e quella capacità di connessione che abbiamo perso.

Tra queste persone c’è Alessandro Pandolfi! Ecco la sua intervista.
Sarei molto tentato di chiedergli cosa ne pensa della “Teoria della terra piatta”, ma questo è un altro argomento!

Quali sono i messaggi dal cielo che possono aiutarci nel nostro cammino, in questo momento di particolare evoluzione?

Il cielo ci spiega il percorso che siamo venuti  a compiere sulla terra. Se non siamo consapevoli della rotta che abbiamo scelto, il cielo opererà su di noi a nostra insaputa finché non ci allineiamo al cosmo, ossia a noi stessi.
Il viaggio di ognuno è irripetibile, rappresenta il modo in cui ci siamo allontanati dalla fonte universale e come vi possiamo ritornare. E’ un gioco evolutivo che in questa fase di sviluppo dell’umanità è diventato prioritario conoscere.
Il gioco di compone di due fasi: la caduta e l’ascensione.
In fase di caduta mi allontano dall’UNO, dall’eden primordiale e acquisisco a mano a mano una coscienza individuale, separata e distinta. L’umanità è passata dallo stato semi-animale, tribale, di contatto e fusione con la natura, con le energie collettive, ad una individualità sempre più marcata, allontanandosi però dal flusso energetico della fonte, dalla spontaneità, dal sentimento di unione con tutti gli esseri.
Ora sta iniziando la fase di ascensione, che significa ritornare all’amore universale mantenendo una coscienza autonoma. Ciò che ho descritto è una chiave esoterica dell’ermetismo che usiamo moltissimo in astrologia quantistica. Se ci troviamo tra la fine della caduta e l’inizio dell’ascensione significa che abbiamo toccato il fondo, la lontananza massima dalla non dualità.
Ovviamente si tratta di un quadro medio: c’è chi è ancora in piena caduta, ci sono essere illuminati, ma la maggioranza delle persone sembrano proprio in piena crisi. Una svolta necessaria, e si tratta di una vera e propria inversione energetica. Le polarità energetiche dei pianeti della carta natale devono essere capovolte per permettere l’ascensione.
In astrologia quantistica elaboriamo le carte natali attraverso la stesura delle equazioni stellari, che servono proprio a risolvere I probolemi di polarizzazione.
Ma cos’è una polarizzazione? Diciamo semplicemente che la dualità (ossia l’illusione di separazione del soggetto dall’oggetto) nasce dalla divisione all’interno del sistema energetico umano (I chakra) di parti dell’Universo. Prima di nascere siamo fusi in tutto l’universo, quando arriviamo sulla terra mettiamo in guerra pianeti contro pianeti, segno contro segno, ecc..
Una parte siamo noi e l’altra crea il non Io (microcosmo e macrocosmo). Questa dualità ha creato lo spaziotempo stesso, quindi dobbiamo ritornare al momento della separazione, quando è nato il nostro mondo fisico e materiale, ossia alla configurazione esatta del cielo al momento della nascita.

Leggi anche:  Quello che siamo è il risultato di ciò che abbiamo pensato

Parlaci del tuo gioco psicomagico: come ci può aiutare a conoscerci meglio?

Il gioco di ruolo psico-magico è un percorso spassoso per entrare in contatto con il nostro eroe interiore. Prendendo spunto dai giochi di ruolo classici, ad esempio Dungeons & Dragon, si va a creare un personaggio mitologico partendo dalle caratteristiche della carta natale di ognuno dei giocatori.
Durante la partita vengono create situazioni fantastiche (mondi, avventure, creature fantastiche, background, retroscena, missioni ecc..) attraverso un sistema  “psicomagico” che mette in connessione gli astri con l’inconscio collettivo del gruppo di gioco.
Ci ritroviamo quindi ad affrontare in chiave simbolica e fantasy le stesse sfide della vita materiale. Il gioco è su base interpretativa e recitativa: c’è un master (lo faccio io di solito) che funge da arbitro e narratore. Facciamo finta di essere cavalieri, maghi, alchimisti, elfi , folletti, principesse o ladri… Impersonifichiamo chi vogliamo diventare nella vita: il nostro eroe si troverà ad affrontare in carne ossa delle prove e dei mostri che non sano altro le nostre stesse ombre a cui è stato data la possibilità di assumere una forma riconoscibile e spesso anche molto divertente!!!
Per giocare è necessario portare la propria carta natale, qualcosa da condividere per la cena e un pacchetto di patatine per il dopo cena!

Lascia un consiglio ad una giovane a anima in cammino!

Segui solo la tua strada e la tua vocazione senza allontanarti mai dalla rotta. Se non conosci  quello che sei venuto a fare sulla terra o non la ricordi allora impegnati totalmente nel lavoro su di te, sciogli i blocchi, trasmuta, connettiti alla tua anima: alla fine troverai il tuo scopo della vita.
Se vuoi accelerare i tempi, contattami e la scopriremo rapidamente attraverso una lettura della tua carta natale  o con la partecipazione ad un corso di primo livello di astrologia quantistica.

Che le stelle brillino sulla via.

Sito web: www.lontanodacasa.it

Risorse utili

Una serie di libri e risorse utili per approfondire meglio gli argomenti trattati in questo articolo.

Psicomagia Psicomagia
Una terapia panica – Nuova edizione ampliata
Alejandro Jodorowsky

Compralo su il Giardino dei Libri

Astrologia Esoterica Douglas Baker Astrologia Esoterica
L’Astrologia del nuovo millennio
Douglas Baker

Compralo su il Giardino dei Libri