Come allinearsi alla frequenza dell’anima

anima
Il tempo per cambiare

Molti di noi sono consapevoli di essere un’anima ma essendo ancora identificati con la mente, non sempre riescono ad essere in contatto con l’anima (o Sé superiore).

Vediamo come scoprire se siamo in contatto con la nostra anima e le pratiche che possono aiutarci ad andare oltre la mente per ritrovare la nostra vera essenza.

Ultimamente ho conosciuto alcune persone che ritengono che non tutti gli essere umani abbiamo un’anima, tuttavia io credo invece che tutti siamo anime (e non solo gli esseri umani).

Il problema semmai è che la parte animica nella maggior parte delle persone è schiacciata dalla mente e dall’ego.

Cos’è l’anima?

Senza citare il dizionario ed offrirvi una spiegazione filosofica, se dovessi dare una breve definizione, direi che per me l’anima è l’esperienza che lo Spirito fa di vita in vita. E’ eterna e imperturbabile, è il nostro vero Sé (o Sé superiore).

Penso anche che ogni anima incarnata stia facendo un percorso evolutivo in questa dimensione duale, il cui obiettivo finale è quello di ritornare all’Uno.

Rientrare in contatto con la propria anima ci permetterà infatti di comprendere e allinearci al cammino che siamo venuti a compiere in questa vita.

Siamo in contatto con la nostra anima?

Alcuni caratteristiche di una persona che non è in contatto con l’anima:

  • Attaccamento: sono attaccati ai beni materiali e delegano la propria felicità all’esterno.
  • Giudizio: sono continuamente nel giudizio, c’è sempre qualcosa di giusto o sbagliato, bello o brutto, vivono con un senso di separazione dagli altri.
  • Vittimismo: sono lamentosi e si sentono vittime, la colpa è sempre degli altri, la responsabilità non è mai la loro.
  • Emozioni negative: la maggior parte delle emozioni che vivono sono negative e ne sono succubi.
  • Ansia e paura: non riescono a vivere appieno nel momento presente, la mente è sempre proiettata al futuro o al passato, creando ansia e paura.
  • Schemi e convinzioni: le loro azioni sono dettate da schemi e convinzioni inconsce che ne condizionano la vita.
  • Ego: l’anima è soffocata dal proprio ego che continuamente viene alimentato dalla mente,

Le caratteristiche di una persona identificata con la propria anima

  • Perdono e compassione: hanno una grande apertura del cuore che gli permette di sviluppare emozioni superiori come il perdono e la compassione verso il prossimo.
  • Atteggiamento positivo: sono proiettati positivamente verso la vita, a prescindere dagli eventi e dalle circostanze.
  • Non attaccamento: vivono senza essere legati alle cose o alle persone, possono amare e godere della vita ma senza sviluppare attaccamento.
  • Gratitudine: sentono dentro di essi una profonda gratitudine verso la vita e tutti gli esseri viventi.
  • Gioia e Pace: sono costantemente in uno stato di pace interiore, sono gioiosi e solari, emettono la luce che proviene dall’anima.
  • Creatività: sono creativi e riescono ad esprimere al meglio i propri talenti.
  • Senso di comunione con tutto: non si sentono più separati dagli altri e dal mondo, sanno che l’esterno è lo specchio dell’interno.
  • Sono al servizio: vivono fluendo nella vita, mettendosi al servizio per aiutare altre anime in cammino.

Allinearsi alla frequenza dell’anima

Ma come possiamo fare per allinearci alla nostra anima e ricollegarci al nostro Sé superiore?

A prescindere dall’aspetto devozionale o dalla fede, in tutte le tradizioni spirituali, pur essendoci diversi approcci al percorso verso l’illuminazione, vi sono molti elementi in comune.

Vediamo quindi alcune pratiche che possono aiutarci in questo:

  • Disciplinare il comportamento: autodisciplina e forza di volontà sono la base per disciplinare la mente e non esserne schiavi.
  • Lasciare andare gli attaccamenti: la sofferenza nasce dall’attaccamento, lasciamo andare il senso del possesso e le dipendenze, non deleghiamo la felicità all’esterno.
  • Depurazione e purificazione: il corpo è un tempio dove l’anima dimora, teniamolo pulito affinché l’energia possa scorrere liberamente ed la vibrazione elevarsi.
  • Riconoscere e sviluppare i propri talenti: ciascuno ha un talento, scopriamolo e comprendiamo come usarlo per noi e per gli altri.
  • Preghiera: a prescindere dalla fede o dalla propria spiritualità, la preghiera rimane uno straordinario strumento energetico i cui effetti sono stati studiati anche scientificamente.
  • Meditazione: è la più antica pratica spirituale per trascendere la mente e raggiungere la nostra vera essenza.
  • Yoga: anche la pratica dello yoga o di altre discipline olistiche ci aiutano a riportare armonia tra corpo, mente e spirito.
  • Mettersi al servizio: l’ego lavora per se stesso, l’anima per tutti; se serviamo la vita, la vita servirà noi.
  • Non esiste separazione: diventiamo consapevoli che il mondo esterno e le altre persone sono uno specchio di noi stessi, non siamo separati dal Tutto.

Cara anima, è giunta l’ora del risveglio.

Risorse utili

Sviluppo personale

Spiritualità

Esoterismo

Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Grazie!

CONDIVIDI
Avatar
Sono un'anima in cammino nella sua esperienza evolutiva, ricercatore indipendente, studioso della mente e dello spirito. In questa vita mi occupo di marketing online e ho unito queste competenze con la passione per la medicina olistica, la spiritualità e l'esoterismo in questo progetto, che ha lo scopo di condividere e promuovere risorse utili per la ricerca interiore, la crescita personale e il benessere psico-fisico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here